fbpx
Connettiti con noi
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio

CULTURA

Al Comunale successo per la pièce teatrale “Sepolte”

Pubblicato

su

Ascolta la lettura dell'articolo

Ieri sera, al Teatro Comunale di Benevento, è andata in scena la pièce teatrale “Sepolte”. Lo spettacolo è uno degli eventi collaterali alla manifestazione di tre giorni contro la violenza sulle donne dal titolo “LiberaMente Donna”, promossa dall’Associazione Culturale Mediaction e prodotta dalla Video.Team, con il patrocinio del Comune di Benevento.

Un lungo e convinto applauso ha chiuso lo spettacolo, “intenso ed emozionante” questo il commento del pubblico all’uscita dal teatro.

Una pièce teatrale dal forte impatto emotivo in cui le attrici, Alda Parrella, Giusy De Rienzo, Francesca Castaldo e Monica Carbini, hanno raccontato esperienze di quotidiana violenza, la paura, la sensazione di impotenza, ma anche la delusione, la vergogna, il senso di colpa.

Il testo, scritto da Francesca Castaldo, che ha curato anche la regia dello spettacolo, ripercorre la storia di violenza di una donna, intrecciando il suo racconto ai monologhi di altre donne che riportano la propria esperienza.

Donne che volutamente non hanno un nome, perché, come cita il testo, “la storia di una donna può raccontare la storia di tante donne”.

Suggestiva e dalla forte valenza simbolica la scenografia composta da ombrelli sospesi da cui traboccano lunghi drappi rossi, e solo nel finale si scoprirà il perché di questa particolare scelta scenografica. Rosso è anche il drappo rosso che sul fronte palco è simbolo di una lunga scia di sangue. In scena le sedie tutte diverse tra loro tratteggiano le differenti personalità delle varie donne a cui appartengono, mentre gli oggetti evocano il ricordo della violenza subita.

“Questo spettacolo – dice l’autrice – è dedicato a tutte quelle donne “Sepolte” morte ma soprattutto a quelle “Sepolte” vive. E proprio a queste ultime si rivolge il finale che incoraggia le donne alla denuncia e alla rivendicazione della propria libertà. Rinascere si può, difficile certo, ma possibile!”, chiosa l’autrice citando una battuta dello spettacolo.

Le musiche originali sono state composte ed eseguite dal M° Umberto Aucone che con il suo sax ha accompagnato, con delicatezza e energia insieme, la convincente interpretazione delle attrici, conferendo allo spettacolo una coinvolgente ed emozionante suggestione.

Annuncio

Correlati

redazione 2 settimane fa

(H) Open Week sulla Salute della Donna: dal 18 al 24 aprile visite gratuite al Fatebenefratelli

redazione 3 settimane fa

Comfort e stile: come selezionare le ciabatte donna perfette per le proprie esigenze

redazione 4 settimane fa

Nasce la Rete #IDONNA di Confindustria Benevento

redazione 4 settimane fa

Teatro Comunale, successo per lo spettacolo “(La) Bellezza ci salverà”

Dall'autore

redazione 5 minuti fa

Alle Europee, esattamente, per cosa si vota?

redazione 5 minuti fa

‘Sos Genitori’ – Come insegnare ad un bambino ad accettare la sconfitta

redazione 11 ore fa

Compagnia San Pio, giornata dedicata alla solidarietà a CampaniAlleva

redazione 11 ore fa

Forza Italia, ad Airola la telefonata del vice premier Tajani: “La guida del partito in Campania e nel Sannio è in ottime mani”

Primo piano

redazione 5 minuti fa

‘Sos Genitori’ – Come insegnare ad un bambino ad accettare la sconfitta

redazione 5 minuti fa

Alle Europee, esattamente, per cosa si vota?

redazione 11 ore fa

A Pantano i bimbi piantano gli alberi insieme con ‘La voce delle donne’ e Centro Sportivo Malevento

Giammarco Feleppa 12 ore fa

Prima blocca il traffico per parcheggiare senza pass, poi si rifiuta di dare le generalità agli agenti in servizio a CampaniAlleva: nei guai consigliere comunale

Copyright © 2023 Intelligentia S.r.l.

Skip to content