fbpx
Connettiti con noi
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio

ENTI

Parco del Matese, il commissario Girfatti incontra le associazioni

Pubblicato

su

Ascolta la lettura dell'articolo

Il 20 febbraio a Morcone, presso il Centro visite dell’Oasi WWF del Lago di Campolattaro, il Commissario del Parco Regionale del Matese Vincenzo Girfatti ha incontrato alcune associazioni che dal versante beneventano seguono le vicende relative alla prolungata istruttoria relativa al Parco Nazionale.

Erano presenti: WWF Sannio, Italia Nostra sez. Matese Alto Tammaro, Touring Club Italiano, Amici del Parco di Pontelandolfo, La Cittadella (Morcone), Pro Olio San Lupo Aps, Ass. Togo Bozzi, Il Futuro Necessario.

Nel merito delle questioni che ancora impediscono l’attuazione della legge del 2017 istitutiva del Parco Nazionale del Matese, Girfatti ha riepilogato le attività svolte anche per incarico da parte dell’Assessore all’Ambiente della Regione Campania.

Tutti gli interventi hanno espresso la necessità di giungere in tempi brevi a realizzare il Parco sulla scorta della perimetrazione proposta dall’ISPRA nel novembre 2021, che già aveva tenuto conto delle osservazioni prodotte in precedenza dagli Enti territoriali interessati.

Unanime contrarietà – si legge nella nota delle associazioni – è stata espressa verso proposte scaturenti tardivamente da due comuni (Pontelandolfo e San Lupo), prive di qualsivoglia motivazione e documentazione tecnico-scientifica, e in qualche caso (Cerreto Sannita) già in precedenza respinte dall’ISPRA, e pertanto da ritenersi irricevibili.

L’invito a un incontro con i più alti livelli regionali, avanzato dall’avvocato Girfatti, è stato colto positivamente dai presenti, con lo scopo di porre fine ai prolungati ritardi.

Il Parco Nazionale del Matese, oltre che meritevole di tutela per il suo straordinario pregio ambientale, si pone infatti quale attrattore di largo raggio e brand territoriale. Da ciò, la prospettiva di sviluppo turistico di una vasta area, con ricadute economiche ed occupazionali. Non meno importante – concludono le associazioni – la possibilità di ottenere finanziamenti ed opportunità in quanto area protetta. Ogni giorno di ritardo, viceversa, tende a compromettere il pregio del territorio a causa di attività aggressive di ambiente paesaggio e biodiversità.

 

Annuncio

Correlati

redazione 2 mesi fa

Matese, gli Amici del Parco di Pontelandolfo chiedono chiarimenti a Regione e presidente Girfatti

redazione 3 mesi fa

Laboratorio erbe officinali del Matese a San Lorenzello, sulla questione interviene il Tribunale

redazione 4 mesi fa

“Fine dell’Olivicoltura sanlupese senza il Parco Nazionale Matese”: l’allarme della Pro Olio

redazione 5 mesi fa

Parco Nazionale del Matese, Domenico Rotondi: “Non confondiamo le cartografie”

Dall'autore

redazione 2 ore fa

Telesi@, il 23 aprile la Terza Giornata dell’Orientamento post-diploma

redazione 2 ore fa

Ferrovia Valle Caudina, Fucci: “Raccolto l’impegno di EAV e ANSFISA ad accelerare la riapertura della linea”

redazione 2 ore fa

Pietrelcina, più ordine e decoro nei luoghi di San Pio: scattano divieti per le attività commerciali

redazione 3 ore fa

Ancora miasmi in zona Ponte Valentino, l’opposizione: ‘Verifiche urgenti e necessarie per accertare fonte’

Primo piano

redazione 2 ore fa

Pietrelcina, più ordine e decoro nei luoghi di San Pio: scattano divieti per le attività commerciali

redazione 3 ore fa

Ancora miasmi in zona Ponte Valentino, l’opposizione: ‘Verifiche urgenti e necessarie per accertare fonte’

redazione 4 ore fa

Questione Aree Interne, i vescovi presentano la lettera ‘La sfida impossibile’

Christian Frattasi 7 ore fa

Suicidi in carcere, anche a Benevento un presidio per sensibilizzare la società e la politica sul tema

Copyright © 2023 Intelligentia S.r.l.

Skip to content