fbpx
Connettiti con noi
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio

SANNIO

Pontelandolfo, Unicredit annuncia chiusura filiale. Il Comune darà battaglia: “Decisione ingiusta”

Pubblicato

su

Ascolta la lettura dell'articolo

Un fulmine a ciel sereno. Con una comunicazione agli utenti, la filiale Unicredit di Pontelandolfo ha annunciato che chiuderà in via definitiva il prossimo 20 novembre e che trasferirà tutte le sue attività presso la sede di Ponte

Una decisione che la giunta guidata da Ovidio Valerio Testa non esita a bollare come “improvvida, ingiustificata e ingiusta“. E questo anche “rispetto a situazioni e contesti territoriali simili ove non verranno assunte tali determinazioni”.

Sarà battaglia, dunque. L’esecutivo di Pontelandolfo ha infatti incaricato il sindaco Testa di porre in essere “tutte le iniziative e le misure utili a scongiurare tale chiusura e formulare immediatamente una richiesta ai vertici del Gruppo Unicredit di sospensione del provvedimento assunto al fine di avviare un dialogo che possa annullare la decisione di
chiudere lo sportello bancario nel Comune di Pontelandolfo o, in ultima analisi, quanto meno garantire il mantenimento di un ATM evoluto o di una Cassa Veloce nell’attuale sede, oppure , qualora ciò non fosse possibile, anche in altra sede di proprietà comunale che l’Ente non esiterà a mettere a disposizione dell’istituto di credito previa stipula di un contratto di comodato”.  

Sarà costituita, inoltre, una delegazione di rappresentanti della maggioranza e minoranza consiliare incaricata di presenziare all’incontro che sarà richiesto al Prefetto di Benevento.

Questo perchè la scelta di Unicredit, se portata a compimento, determinerebbe per Testa e la sua giunta “un disagio ed una difficoltà enorme per l’utenza, costituita da centinaia e centinaia di correntisti che anche solo per chiudere i propri rapporti economici con la banca, che di fatto li sta abbandonando, sarà obbligata a raggiungere la filiale di Ponte, paese con cui non vi è alcuna attinenza territoriale, considerati, altresì, i collegamenti viari fatiscenti e la
pressoché inesistente rete di trasporto pubblico”.

E ancora, sottolinea l’amministrazione di Pontelandolfo, “la chiusura dello sportello bancario, in una utenza prevalentemente anziana, avrebbe come conseguenza diretta e naturale la custodia in casa di maggiore disponibilità di contante, rischiando di provocare un incremento della microcriminalità”. 

Infine, se è vero che si tratta di un servizio formalmente privato, Testa e i suoi assessori evidenziano che lo stesso “sia da considerarsi sullo stesso piano di un servizio di pubblica utilità e sia fondamentale per arrestare ed arginare quel lento ed inesorabile spopolamento che mina la capacità di sopravvivenza dei piccoli centri, penalizzati e sacrificati in ogni piano di ridimensionamento di servizi di primaria importanza, con gravi ripercussioni sulla quantità e sulla qualità dei servizi essenziali offerti ai cittadini”.

Da parte sua, come prevedibile, Unicredit ha motivato l’iniziativa con l’esigenza di portare avanti un processo di ridimensionamento degli uffici previsto dal piano industriale.

La delibera approvata ieri verrà trasmessa per conoscenza anche: al Presidente della Repubblica, al Presidente del Consiglio dei Ministri, al Ministero dell’Economia e delle Finanze, al Presidente della Regione Campania, all’Anci, al Prefetto di Benevento, al Presidente della Provincia, al Presidente della Comunità montana Alto Tammaro-Titerno, al Direttore Generale della Unicredit, al Direttore della filiale di Pontelandolfo, alle Associazioni di categoria (imprenditori ed agricoli), agli operatori economici, nonché a tutti gli organi di informazione nazionali e locali. 

Annuncio

Correlati

redazione 4 settimane fa

La denuncia di Italia Nostra e WWF: ‘Il progetto della Repower distrugge la conca naturale di Lagospino’

redazione 2 mesi fa

Pontelandolfo, il consigliere comunale Petronzio risponde a Fratelli d’Italia

redazione 2 mesi fa

Pontelandolfo, il post del consigliere nel mirino di FdI. Il sindaco: ‘Solidarietà a Petronzio. Dal Circolo sterile infantilismo politico’

redazione 2 mesi fa

Pontelandolfo, da consigliere comunale un post contro Meloni e le istituzioni. Fratelli d’Italia: “Sindaco prenda le distanze”

Dall'autore

redazione 19 minuti fa

Wg flash 24 del 30 maggio 2024

redazione 19 minuti fa

A Fragneto L’Abate asilo ed elementari chiusi venerdì 31 maggio per sospensione servizio elettrico

redazione 9 ore fa

Coppia di San Giorgio del Sannio gioca ad ‘Affari tuoi’, ma non rischia: accetta 20mila euro, ma nel suo pacco c’erano i 300mila

redazione 12 ore fa

Grandinata su Castelvenere: danneggiati 100 ettari di vigneti. Sindaco chiede riconoscimento stato di calamità naturale

Primo piano

redazione 19 minuti fa

Wg flash 24 del 30 maggio 2024

redazione 9 ore fa

Coppia di San Giorgio del Sannio gioca ad ‘Affari tuoi’, ma non rischia: accetta 20mila euro, ma nel suo pacco c’erano i 300mila

Antonio Corbo 11 ore fa

Benevento, il ritorno del ministro Sangiuliano: “Sul Museo Egizio pronti a nuovi finanziamenti”. I dubbi di Viespoli: “Seguirei altra strada”

redazione 12 ore fa

Grandinata su Castelvenere: danneggiati 100 ettari di vigneti. Sindaco chiede riconoscimento stato di calamità naturale

Copyright © 2023 Intelligentia S.r.l.

Skip to content