fbpx
Connettiti con noi
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio

Sindacati

Riforma Codice degli appalti, in piazza anche la Cgil di Benevento. Valle: “A rischio diritti dei lavoratori”

Pubblicato

su

Ascolta la lettura dell'articolo

“Dopo lo ‘Sblocca cantieri’, il Governo, con il Ministro delle Infrastrutture Matteo Salvini, torna a stravolgere il Codice dei Contratti Pubblici. Il testo è un vero e proprio salto all’indietro, una controriforma che elimina gli aspetti qualificanti nelle procedure di appalto ispirate ai principi della trasparenza, della non discrezionalità, della correttezza e della libera concorrenza tra le imprese. Si rischia così di aprire ampi varchi a mafia e corruzione”. Così in una nota il segretario generale della Cgil di Benevento, Luciano Valle.

“Si cancella, di fatto – spiega -, la sostanza dell’appalto pubblico che per essere tale deve avere come elemento centrale l’evidenza pubblica, costituito dal bando di gara, dalla sua pubblicità e dalla partecipazione effettiva delle imprese ai bandi pubblici. Inoltre si dà la possibilità di procedere con il cosiddetto subappalto a cascata senza alcun limite. In questo modo si indebolisce il sistema d’impresa attraverso una concorrenza tutta al ribasso che ha come elemento centrale non la qualità dell’opera, ma la riduzione dei costi, innanzitutto di quelli della manodopera, facilitando per questa via la proliferazione del lavoro nero e la presenza di imprese che rispondono alla criminalità organizzata. Il nuovo Codice degli appalti rappresenta una vera e propria regressione, soprattutto in una fase di imponenti investimenti che coinvolgeranno il settore degli appalti con le risorse pubbliche messe a disposizione dal Pnrr e dai fondi comunitari.

Per questo – conclude -, la nostra battaglia proseguirà a partire dalla manifestazione proclamata per sabato 1 aprile da Fillea Cgil e Feneal Uil. Ci batteremo contro un nuovo Codice che rischia di peggiorare le condizioni di lavoro e i diritti dei lavoratori e per difendere le conquiste fatte come l’obbligo delle clausole sociali a difesa della continuità occupazionale, della non ribassabilità dei costi della manodopera, del durc di congruità della manodopera, della parità di trattamento e stesso contratto per lavoratori in appalto e subappalto”.

Annuncio

Correlati

redazione 4 giorni fa

Autonomia differenziata, Valle (Cgil): ‘Davvero una brutta pagina per il Paese’

redazione 2 settimane fa

Esclusione operatore economico da appalto pubblico: il TAR accoglie ricorso di studio legale sannita

redazione 4 settimane fa

Appalto Ex Malies: il vicesindaco, delegato all’Anticorruzione, trasmette nota al Segretario generale

redazione 3 mesi fa

Incontro con il Comune, la Cisl FP replica alla Cgil

Dall'autore

redazione 25 minuti fa

No alla chiusura del Ps di Sant’Agata de’ Goti, a palazzo Santa Lucia la protesta di Rubano: “Ma credo che De Luca non ci riceverà mai”

redazione 52 minuti fa

Gesesa, questa sera interruzione idrica notturna a San Bartolomeo in Galdo

redazione 1 ora fa

Patrizia Stefanelli sul gradino più alto del podio al Premio Nazionale di Poesia Marco di Meola

redazione 1 ora fa

Castelvenre, al via i lavori per il nuovo asilo nido

Primo piano

redazione 25 minuti fa

No alla chiusura del Ps di Sant’Agata de’ Goti, a palazzo Santa Lucia la protesta di Rubano: “Ma credo che De Luca non ci riceverà mai”

redazione 2 ore fa

Estorsione aggravata, Corte d’Appello ribalta sentenza e assolve un 36enne e un 57enne

Christian Frattasi 4 ore fa

Benevento, danza e coreografia sulla Janara: dal 5 al 7 luglio la II edizione di ‘Struscio di Streghe’

redazione 4 ore fa

Palazzo Mosti, giovedì in Consiglio il piano Tari

Copyright © 2023 Intelligentia S.r.l.

Skip to content