fbpx
Connettiti con noi
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio

Comune di Benevento

Un Urban Center al Malies e alle Orsoline: tra social housing, innovazione e spazi per giovani

Pubblicato

su

Ascolta la lettura dell'articolo

Nei giorni scorsi il Comune di Benevento ha annunciato di aver approvato in linea tecnica lo studio di fattibilità per la riqualificazione funzionale, energetica e l’adeguamento sismico degli immobili ‘Ex Orsoline’ e ‘Mercato Commestibili – Galleria Malies’ per un importo di oltre 14,4 milioni di euro. Finanziamenti che Palazzo Mosti proverà ad ottenere partecipando al Programma Innovativo Nazionale per la Qualità dell’Abitare (Pinqua) a firma del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti di concerto con il Ministero dell’Economia e delle Finanze e il Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo. 

IL PROGETTO – L’obiettivo dell’amministrazione Mastella sarà quello di creare l’Urban Center BENLlab per favorire la condivisione e collaborazione in rete fra realtà produttive e Pubblica Amministrazione, centri di ricerca, incubatori e soggetti pubblici e privati che operano a supporto delle imprese, in un’ottica di ‘economia collaborativa’ al fine di potenziare l’intera filiera di produzione, consumo e distribuzione del valore. Un progetto che vuole avere la finalità sia di stimolare la nascita di nuove imprese che quella di rendere sempre più efficace la sinergia tra ricerca scientifica e l’ambito imprenditoriale, dando opportunità di continuità tra la formazione qualificata e l’impiego lavorativo dei giovani del territorio.

Mentre per il complesso ‘Ex Orsoline’ si prevede la realizzazione agli ultimi due piani di alloggi per l’edilizia residenziale sociale e al piano terra spazi aperti fluidi e modulabili dedicati alla ‘contaminazione funzionale’, alla Galleria Malies invece si provvederà a completare la ‘Filiera delle Eccellenze del Territorio’, ovvero un ecosistema che unisca la commercializzazione dei prodotti enogastronomici di qualità con attività per la loro valorizzazione e innovazione, consentendo l’avvio di percorsi di sviluppo di idee imprenditoriali anche in un’ottica di sostenibilità  e compatibilità ambientale. 

LA MISSIONE DELL’URBAN CENTER – La creazione dell’Urban Center, in collaborazione con Unisannio e Confindustria, si basa su cinque direttrici. La prima è quella di promuovere la conoscenza e la divulgazione sui temi urbani a livello cittadino, mettendo in comune dati e informazioni al fine di stimolare riflessioni, dibattito pubblico e proposte sul futuro di Benevento: così BenLlab curerà e ospiterà nei propri spazi un archivio cartografico e digitale ed una mostra permanente che racconta i principali progetti di rigenerazione in corso e in programma in città nonché le politiche urbane legate all’ambiente e alla mobilità, alla promozione territoriale e alla valorizzazione urbana, alla città digitale.

La seconda è quella legata alle tecnologie innovative: gli spazi prevederanno il collegamento telematico per la trasmissione dati a banda larga, l’installazione di un ramificato sistema wifi e la dotazione di una serie di software e piattaforme gestionali necessarie per la piena efficacia dei dispositivi ICT.

La terza direttrice riguarderà la comunità e l’ospitalità con progetti di Social Housing: BENLlab si rivolge a famiglie e persone singole che per motivazioni diverse – economiche, sociali, lavorative, familiari – hanno bisogno di una soluzione abitativa anche temporanea. Nello specifico può trattarsi di persone che vivono una fase di stress abitativo, di lavoratori in mobilità, di personale in formazione, di anziani, giovani coppie, studenti o city users. Oltre all’attivazione di residenze temporanee ed a uso rotativo, ospiterà e organizzerà eventi di diverso genere: concerti, incontri, presentazioni, workshop, convegni, corsi, proiezioni, assemblee e conferenze stampa.

Quarto obiettivo: promuovere percorsi di ascolto, collaborazione, partecipazione e co-produzione in relazione a progetti e politiche della città, dei suoi quartieri e dell’intero territorio comunale con una specifica attenzione alla cura e rigenerazione dei beni comuni urbani.

Infine, lo spazio dedicato a giovani e non solo: accanto ai classici moduli per attività direzionali destinati ad ospitare start up e spin off, BENLlab dovrà essere un luogo aperto e condiviso per makers, famiglie, scuole e enti di ricerca insieme ai quali, in una logica di rete, divulgare, formare e sviluppare idee, attraverso l’utilizzo gratuito di tutte le strumentazioni.

EX ORSOLINE – La realizzazione degli alloggi renderà disponibili abitazioni con differente numero di componenti e accoglierà una grande varietà di persone: anziani e anziani soli, immigrati, italiani, persone seguite dai servizi sociali, diversi livelli culturali. I due fabbricati oggetto di intervento si presteranno alla realizzazione di un’esperienza innovativa di vicinato solidale fra servizi diversi, residenziali e diurni, fra famiglie, nuclei fragili, disabili, giovani volontari, attraverso l’accoglienza ed il mutuo aiuto come stile di vita. La finalità è quella di promuovere nel tempo relazioni di mutualità, di comportamenti di reciprocità anche dall’esterno verso l’interno del condominio e viceversa al fine di favorire l’integrazione e l’inclusione sociale – condominiale. Il mix funzionale rappresenta un ulteriore valore aggiunto nella determinazione di un laboratorio sociale inteso come fattore esperienzale di crescita collettiva attraverso la somma delle azioni individuali.

Nella struttura saranno installati pannelli fotovoltaici ad impatto visivo zero, saranno realizzati micro orti laboratoriali ed attività di micro giardinaggio per stimolare attività di collaborazione e condivisione tra i residenti, saranno formati gli utenti al corretto uso dell’immobile, al rispetto delle aree comuni, col duplice risvolto positivo di coinvolgerli nelle attività quotidianamente necessarie al mantenimento dello stabile, creando così comunità e diminuendo le necessità manutentive causate dall’incuria. Saranno inoltre ripristinate l’accessibilità e la fruibilità degli spazi oggi in abbandono, con la cura del verde condominiale. Al piano terra del complesso Orsoline sarà sistemato un apposito locale attrezzato per lo stoccaggio dei rifiuti condominiali ed il prelievo da parte degli operatori nonché un locale per deposito bici e ricarica ebike. 

GALLERIA MALIES – La riqualificazione e la rifunzionalizzazione della piazza hanno l’obiettivo di farne un efficiente connettore urbano e sociale, capace di offrire alla città nuovi spazi di incontro e socialità, attraenti e accessibili per tutti, mettendo al centro la qualità delle relazioni intergenerazionali e favorendo il benessere psico-fisico degli utenti. Il senso del Programma si muove tra recupero architettonico, funzionale e culturale degli edifici e della piazza esistenti e innovazione per farne un centro di ampio respiro che possa diventare un vero e proprio “stabilimento pubblico di cooperazione culturale, enogastronomica e commerciale“.

Negli ultimi decenni molti mercati in Europa, a seguito della loro rigenerazione, sono diventati strumenti di crescita delle economie locali, favorendo inoltre lo sviluppo socioculturale della realtà urbana in cui si inseriscono, grazie all’applicazione di buone pratiche per la creazione di nuovi stili di vita compatibili con la sostenibilità e la creazione di posti di lavoro.

In questo caso specifico, salvaguardando la vocazione storica di mercato alimentare del Malies ed insieme assecondando il suo indirizzo di piazza di “degustazione” e di “incubatore del gusto” attraverso la sua trasformazione in un luogo da vivere lungo tutta la giornata: il recupero del mercato, infatti, deve essere inteso come strumento di prevenzione del deterioramento della struttura e dell’ambito conservando al contempo il senso di prossimità che ha sempre avuto nei confronti della cittadinanza locale.

L’obiettivo da raggiungere è la trasformazione del Malies e dei suoi edifici, tramite il riuso integrato con nuove funzioni di servizio in modo che possa essere letta anche come una piazza di degustazione e divulgazione della cultura gastronomica locale e delle eccellenze del territorio. Tale percorso passa attraverso la creazione di nuovi servizi agli utenti ed agli esercenti e di un piano di riorganizzazione commerciale collegato al recupero architettonico degli spazi pubblici e commerciali esistenti. Uno dei criteri fondamentali su cui fare leva sarà quindi quello di vivificare l’area oltre gli orari consueti di apertura mattutina e pomeridiana e riutilizzare gli spazi liberi del mercato anche per attività culturali diversificate, quali concerti, rappresentazioni e manifestazioni varie, è la strada più utile alla finalità espressa dall’Amministrazione Comunale.

Annuncio

Correlati

redazione 20 ore fa

Venerdì 12 aprile chiuso al traffico veicolare un tratto di via Annunziata

Giammarco Feleppa 2 giorni fa

Benevento, custodia e manutenzione dell’Hortus Conclusus affidate ad una cooperativa pugliese

redazione 2 giorni fa

Delocalizzazione Terminal, Ambrosone: ‘Area Coni ottima soluzione, solo fermata alle spalle del Calandra. Pd in confusione’

Giammarco Feleppa 4 giorni fa

Festival, Streghe, Bentorrone: dall’Agenda della Cultura e del Turismo un ricco cartellone di eventi a Benevento

Dall'autore

redazione 2 minuti fa

Sannio, ancora week end di sole e caldo anomalo: temperature massime fino a 30°

redazione 16 minuti fa

Mastella: ‘Calenda come Tolomeo: crede che tutto giri attorno a lui, ma il suo complesso di superiorità è fasullo’

redazione 18 minuti fa

‘Sale della Terra’ e la rete ‘Piccoli Comuni’ all’evento annuale ‘Welcoming Interactive’

redazione 1 ora fa

San Vittorino, il 19 aprile il ‘Giannone’ celebra la ‘Notte Nazionale del Liceo Classico’

Primo piano

redazione 2 minuti fa

Sannio, ancora week end di sole e caldo anomalo: temperature massime fino a 30°

Antonio Corbo 16 minuti fa

Europee, Caputo accoglie Mastella: “Un piacere condividere questo percorso con Clemente e Sandra”

Giammarco Feleppa 19 minuti fa

Piazza Cardinal Pacca, presto attivazione dell’infopoint turistico e affidamento in gestione. Per il 2024 spesa fino a 10mila euro

redazione 2 ore fa

‘Difficoltà con i parcheggi in centro’: Confcommercio Benevento cerca soluzioni

Copyright © 2023 Intelligentia S.r.l.

Skip to content