fbpx
Connettiti con noi
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio

Associazioni

Divise da chef e lumini a terra: a Benevento la protesta dei ristoratori

Preoccupazione per il mondo dei banchetti e del wedding: "Rischiamo di stare fermi un altro anno e senza nessun aiuto specifico per il nostro settore". In piazza anche i locali della movida: "Qualcuno faccia chiarezza su orari di apertura e ingressi"

Pubblicato

su

Ascolta la lettura dell'articolo

Giacche da chef a terra e lumini a ricordare simbolicamente la morte annunciata della ristorazione. Si presenta così, Piazza Castello questa mattina per la manifestazione degli esercenti afferenti all’associazione “Emergenza Ristorazione”, che lo scorso 29 aprile avevano consegnato le chiavi dei loro locali al sindaco di Benevento, Clemente Mastella.

Per decreto la loro apertura è fissata per giovedì prossimo, ma molti non alzeranno le saracinesche: “C’è poco tempo per organizzarsi – hanno spiegato – ed inoltre vogliamo norme certe dalle quali ripartire”. Superato lo scoglio della sanificazione e delle distanze con i parametri impostati dalla Regione “che sembrano accettabili e condivisibili”, resta il nodo degli aiuti economici: su tutti tagli delle spese fisse e aumento della cassa integrazione per i dipendenti.

Stesse richieste portate in piazza anche da Gennaro De Luca del Gruppo Piccola Napoli che riunisce oltre 60mila ristoratori su Facebook. Equo canone per i fitti, esenzione del contributi per i dipendenti e sostegno per i ristoratori sono alcune delle richieste che sono state portate ai tavoli regionali. C’è, però, chi è ancora non sa come fare nonostante le imminenti riaperture. E’ il mondo dei banchetti e del wedding con i ristoratori che chiedono misure ‘ad hoc’ per un comparto che rischia di restare fermo per un anno.

In piazza anche gli esponenti dei locali della movida sannita. Anche loro potranno riaprire giovedì, visti i codici Ateco, ma restano ancora dubbi. “Qualcuno tornerà a servire da bere – ha spiegato il portavoce Gino Cocozza -, ma restano perplessità su orari e come gestire gli ingressi. Le istituzioni devono assumersi la responsabilità di affrontare il tema e darci delle risposte serie”.

Annuncio

Correlati

redazione 2 mesi fa

Covid, da giovedì 28 a sabato 30 dicembre Open Day Vaccinazioni alla sede Asl di via Mascellaro

redazione 4 mesi fa

Bambina percossa e sputata in faccia in piena emergenza covid: condannata donna

redazione 4 mesi fa

Docente sannita sospesa perché senza vaccino e senza green pass: Miur condannato al risarcimento

redazione 4 mesi fa

‘Gino e Pina’, dopo l’intervista della domenica i ricordi dell’amico Orazio per ricostruire la storia di un successo culinario

Dall'autore

redazione 1 ora fa

Mastella: “Nessuna virata verso Forza Italia. Non inseguo bandiere purchessia: non chiedo, piuttosto sono richiesto”

redazione 1 ora fa

“Ambulanze demedicalizzate: il rimedio sono condizioni di lavoro e stipendi più dignitosi”

redazione 1 ora fa

‘L’amministrazione Parente versi parte delle indennità di carica per il Carnevale cerretese’

redazione 2 ore fa

A Cagliari la sannita Offtec vince concorso di progettazione dell’Hub sportivo intelligente del Parco di Monte Claro

Primo piano

redazione 1 ora fa

Mastella: “Nessuna virata verso Forza Italia. Non inseguo bandiere purchessia: non chiedo, piuttosto sono richiesto”

redazione 2 ore fa

A Cagliari la sannita Offtec vince concorso di progettazione dell’Hub sportivo intelligente del Parco di Monte Claro

redazione 2 ore fa

Paupisi, Pro Loco contro premier Meloni: ‘Ha ridicolizzato il cecatiello. Eventi come il nostro sono vera identità italiana’

redazione 2 ore fa

Sannio, allerta meteo prorogata: piogge e temporali fino a domenica sera

Copyright © 2023 Intelligentia S.r.l.

Skip to content