Loading the player ...

24 / 05 / 2013 - cronaca

Nel video il servizio di Report del 19 aprile 2009

Banchetti a spese della scuola: rinvio a giudizio per l'ex preside dell'Istituto Alberghiero di Benevento

"La scuola come un ristorante". Dal servizio di Report emerge come anche gli studenti venivano "utilizzati" in queste manifestazioni, per cui, "i beneficiari", spesso non pagavano nulla

Banchetti a spese della scuola: rinvio a giudizio per l'ex preside dell'Istituto Alberghiero di Benevento

Peculato ed abuso d'ufficio. Con queste accuse è stata rinviata a giudizio l'ex dirigente dell'Istituto Alberghiero “ Le Streghe” di Benevento. Le indagini sono scaturite a seguito di un servizio della trasmissione di RAI 3 Report del 19 aprile 2009, nel quale è stata denunciata la gestione particolarmente personalistica dell’Istituto Scolastico Alberghiero di Benevento.

La Procura della Repubblica presso il tribunale di Benevento ha quindi delegato il Nucleo della Guardia di Finanza di Benevento all’effettuazione delle opportune indagini, al termine delle quali l'ex Preside pro-tempore dell’Istituto scolastico, Maria Pia Cavalluzzo, è stata deferita alla Procura della Repubblica per i reati di peculato ed abuso d’ufficio perpetrati attraverso la realizzazione di banchetti a favore di terzi i cui costi sono stati fatti gravare sul bilancio della scuola. L’impostazione investigativa è stata condivisa anche dal Giudice per le indagini preliminari presso il tribunale di Benevento, che ne ha disposto il rinvio a giudizio.

La Guardia di Finanza precisa che la normativa del settore (Decreto Ministeriale n. 44/1 art.33) prevede la possibilità di effettuare manifestazioni speciali, cioè esercitazioni didattiche verso terzi (sostanzialmente banchetti e buffet). Tali manifestazioni – a differenza della didattica ordinaria costituita dalle normali lezioni di cucina – sono finalizzate all’esercitazione, non simulata, dei discenti, valorizzando nel contempo il prestigio dell’Istituto con l’opportunità di autofinanziamento derivante dal pagamento delle prestazioni.

Le indagini, invece, hanno fatto emergere un quadro completamente diverso. Alcune manifestazioni sono state realizzate senza che i beneficiari pagassero alcunchè. I costi di organizzazione degli eventi, di approvvigionamento dei cibi e dei materiali, di pagamento degli straordinari del personale docente e dei collaboratori, sono stati interamente sostenuti con le risorse dell’istituto scolastico.

Le fatture delle merci utilizzate per i banchetti in questione, venivano pagate dall’Istituto ed imputate alla funzione didattica generale, con indicazione generica di manifestazione ma senza alcun riferimento specifico al titolo ed al destinatario della manifestazione verso terzi.

Il dirigente scolastico rinviato a giudizio ha realizzato tali manifestazioni senza provvedere alla redazione dei contratti preliminari, senza aggiornare la contabilità dell’Istituto, senza richiedere e riscuotere alcun compenso, dai terzi beneficiari.

L’esito delle indagini è stato partecipato anche alla Corte dei conti della Campania per i pertinenti profili di danno erariale.



video Stampa
comments powered by Disqus
 
news correlate
San Martino Sannita. Peculato e truffa, arrestato funzionario comunale
guardia di finanza, san martino sannita, truffa, gaetano parzenese, peculato
07 / 06 / 2012
cronaca

San Martino Sannita. Peculato e truffa, arrestato funzionario comunale

Ipotesi peculato, la Gdf acquisisce atti nel Consiglio della Regione Campania
guardia di finanza, peculato, regione campania
21 / 09 / 2012
cronaca

Ipotesi peculato, la Gdf acquisisce atti nel Consiglio della Regione Campania

guardia di finanza, cultura della legalità, istituto alberghiero, economia
21 / 02 / 2013
cronaca

"Educazione alla legalità economica". Le Fiamme Gialle incontrano gli studenti dell'Alberghiero

i nostri format
Elettro Sannio Tec Srl
Elettro Sannio Tec Srl
guarda